Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma

Fondo di Garanzia

Stampa
Aggiornamento rimborsi :

Si allegano di seguito i file  (in PDF)  relativi alle seguenti informazioni riguardanti il Fondo Nazionale di Garanzia, con aggiornamento al mese di dicembre 2016

  1. Pratiche approvate dal Comitato previsto con Decreto del Ministro   dell’industria, del commercio e dell’artigianato del   23 luglio 1999 n. 349,  in attesa di pagamento
  2. Posizioni liquidate:
    2.1   Posizioni liquidate nell’anno 2015
    2.2   Posizioni liquidate nell’anno 2016
  3. Pratiche da presentare al Comitato

Per quanto concerne le pratiche già approvate dal Comitato, le istanze pervenute saranno pagate, compatibilmente con la disponibilità di cassa, secondo l’ordine cronologico di arrivo. Per procedere operativamente sarà necessario che le pratiche siano perfezionate con la necessaria documentazione, in ottemperanza alle indicazioni degli Organi di controllo.

Nella imminenza della procedura di pagamento, l’Ufficio provvederà a prendere contatto con i singoli richiedenti, qualora fosse necessario aggiornare la documentazione presentata a corredo dell’istanza.

Considerato il rilevante numero di pratiche, l’Ufficio provvederà ad aggiornare periodicamente il sito con il riepilogo delle posizioni liquidate per consentire agli utenti la possibilità di verificare l’avanzamento della propria istanza.

Fondo nazionale di garanzia

In quali condizioni interviene?
 

Il Fondo Nazionale di Garanzia (d’ora in poi Fondo), disciplinato dall’art. 51 del Codice della normativa statale in tema di turismo (Codice del Turismo), approvato dall’art. 1 del Decreto Legislativo 23 maggio 2011, n. 79, interviene per:

  • consentire, in caso di fallimento o di insolvenza dell'organizzatore o dell’intermediario, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico;
  • consentire il rimpatrio del turista nel caso di viaggi all'estero, qualora si verifichino le circostanze di cui al punto a);
  • fornire un'immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell'organizzatore, ad eccezione delle situazioni di rischio dell’incolumità personale dei turisti (alluvioni, terremoti, insurrezioni) per le quali interviene il Ministero degli Affari Esteri.

Che cosa è il pacchetto turistico?

Il Fondo interviene esclusivamente quando un pacchetto turistico, acquistato sul territorio nazionale da un organizzatore o intermediario legalmente operante ai sensi della vigente legislazione nazionale e regionale, non viene fruito in tutto o in parte, a causa del fallimento o dell’insolvenza del venditore. Il pacchetto turistico, per essere considerato tale ai sensi dell’art. 34 del Codice del Turismo, deve prevedere almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario, e di durata superiore alle ventiquattro ore ovvero comprendente almeno una notte:
  • trasporto;
  • alloggio;
  • servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio di cui all’art. 36 del Codice del turismo che costituiscano, anche dal punto di vista della rilevanza economica, parte significativa del pacchetto turistico, come ad esempio itinerari programmati, visite ed escursioni guidate con presenza di accompagnatori o guide, ecc.

Il Fondo non interviene:

  • quando l’istanza di rimborso riguardi contratti diversi da quelli aventi ad oggetto l’acquisizione di un pacchetto turistico, quali ad esempio i contratti per l’acquisto dei punti freepoints, del solo volo, di una multiproprietà, ecc.;
  • se è richiesto risarcimento per danni da vacanza rovinata o altri eventuali danni patrimoniali o non o spese legali, anche se l’organizzatore o l’intermediario siano stati condannati con sentenza passata in giudicato e siano nel frattempo divenuti insolventi o falliti;
  • se la questione riguardi inadempimento contrattuale dell’organizzatore o dell’intermediario, come ad esempio sistemazione in albergo diversa da quella concordata, qualità dei servizi erogati scadente, ecc.;
  • se non vi è nesso di causalità tra l’insolvenza o il fallimento del venditore ed il mancato o parziale godimento del pacchetto turistico;
  • se l’istanza è proposta dopo aver adito gli altri strumenti di cura degli interessi giuridici, come l’insinuazione al fallimento o la causa civile, in base al principio dell’alternatività dei mezzi di tutela.

Come opera il Fondo?


Il Fondo opera attraverso un Comitato di Gestione a cui sono demandati compiti decisionali, di intervento e di controllo.
Lo presiede il Direttore Generale del Turismo ed ha come componenti i rappresentanti di tre amministrazioni pubbliche centrali.

Come presentare la domanda di rimborso?

L’istanza di rimborso al fondo non è soggetta ad alcun termine di decadenza, fatta salva comunque la prescrizione del diritto al rimborso.

Ogni istanza deve riferirsi ad un solo contratto di acquisto di pacchetto turistico. Pertanto, non è ricevibile l’istanza concernente più contratti, anche se si tratta di pacchetti turistici similari o identici. Se il medesimo contratto è stato stipulato da più acquirenti, è possibile produrre un’unica istanza cumulativa sottoscritta da tutti gli interessati oppure delegare formalmente un soggetto ad agire in nome e per conto di tutti o di parte degli acquirenti dello stesso contratto.
La domanda di rimborso, redatta secondo lo schema allegato, deve essere spedita mediante raccomandata A/R o inviata tramite mail agli indirizzi riportati nello schema di domanda

Normativa di riferimento
:

 

 




Documentazione:

Modello atto di delega
(documento in formato pdf, peso 41 Kb, data ultimo aggiornamento: 22 aprile 2015 )

Modello di dichiarazione sostitutiva di certificazione su responsabilità genitoriale
(documento in formato pdf, peso 37 Kb, data ultimo aggiornamento: 22 aprile 2015 )

Modello istanza di ammissione al Fondo nazionale di garanzia
(documento in formato pdf, peso 162 Kb, data ultimo aggiornamento: 22 aprile 2015 )

Posizioni liquidate nel 2015
(documento in formato pdf, peso 220 Kb, data ultimo aggiornamento: 04 marzo 2016 )

Elenco_delle_posizioni_da_pagare
(documento in formato pdf, peso 723 Kb, data ultimo aggiornamento: 14 aprile 2016 )

Pratiche approvate dal comitato e in attesa di pagamento
(documento in formato pdf, peso 723 Kb, data ultimo aggiornamento: 17 maggio 2016 )

Pratiche da presentare al comitato
(documento in formato pdf, peso 296 Kb, data ultimo aggiornamento: 17 maggio 2016 )

Art. 9 Legge 29 luglio 2015 n. 115
(documento in formato pdf, peso 8 Kb, data ultimo aggiornamento: 07 settembre 2016 )

Art. 1 comma 348 - Legge 28 dicembre 2015 n.208
(documento in formato pdf, peso 5 Kb, data ultimo aggiornamento: 07 settembre 2016 )

Pratiche approvate dicembre 2016
(documento in formato pdf, peso 390 Kb, data ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2017 )

Posizioni liquidate nell anno 2016
(documento in formato pdf, peso 113 Kb, data ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2017 )


Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 14-02-2017 13:36:39 | Rif: 131336


Id Asset: 131336 Generata il: Mon Aug 21 19:32:55 CEST 2017 Tempo di esecuzione: 367 Categoria: Fondo di Garanzia (2047)