Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma

DIREZIONE GENERALE EDUCAZIONE E RICERCA


1. La Direzione generale Educazione e ricerca svolge funzioni e compiti relativi al coordinamento, alla elaborazione e alla valutazione dei programmi di educazione, formazione e ricerca nei campi di pertinenza del Ministero.

2. In particolare, il Direttore generale:
    a) approva, con cadenza triennale, sentita la Direzione generale Organizzazione, un piano delle attivita' formative, di ricerca e di autovalutazione degli uffici centrali e periferici del Ministero;
    b) autorizza e valuta, sentite le Direzioni generali centrali competenti, le attivita' formative e di ricerca svolte dalle strutture centrali e periferiche del Ministero. A tal fine, predispone e aggiorna la struttura delle attivita' di formazione e ricerca del Ministero; indica gli obiettivi formativi; ne rileva il fabbisogno finanziario e di risorse; ne stabilisce i criteri di valutazione;
    c) alloca risorse e stabilisce premialita', sentito il Segretario generale e d'intesa con la Direzione generale Organizzazione e la Direzione generale Bilancio, in relazione alle attivita' di educazione, formazione e di ricerca svolte dagli uffici centrali e periferici del Ministero;
    d) promuove e organizza periodici corsi di formazione per il personale del Ministero; cura, d'intesa con le direzioni generali competenti, la formazione e l'aggiornamento professionale del personale del Ministero, e a tale fine: coordina le attivita' di formazione; definisce i piani di formazione, sulla base dei dati forniti dalle strutture centrali e periferiche del Ministero tramite appositi prospetti informativi; pianifica, progetta e gestisce i corsi di formazione e valuta l'efficacia degli interventi formativi; cura i rapporti con le universita' e con enti e organismi di formazione; gestisce la banca dati della formazione;
    e) approva e valuta gli obiettivi degli stages e tirocini promossi dagli Istituti centrali e dalle Scuole presso gli archivi di Stato, nonche' da tutti gli uffici centrali e periferici del Ministero; promuove, monitora e valuta i programmi formativi di tirocinio attivati tramite il «Fondo 1000 giovani per la cultura» di cui all'articolo 2, comma 5-bis, del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99;
    f) autorizza e valuta iniziative di educazione, formazione e ricerca svolte da altri soggetti pubblici o da soggetti privati che prevedano attivita' formative svolte presso o in collaborazione con gli uffici centrali e periferici del Ministero;
    g) collabora con il Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca e con il Consiglio Nazionale delle Ricerche e altri enti di ricerca italiani o esteri alle attivita' di coordinamento dei programmi universitari e di ricerca relativi ai campi di attivita' del Ministero; stipula accordi con le Regioni al fine di promuovere percorsi formativi congiunti;
    h) promuove iniziative formative e di ricerca in materia di beni e attivita' culturali e turismo, anche attraverso la collaborazione con enti pubblici e privati, con istituzioni di ricerca europee e internazionali; favorisce e promuove la partecipazione, anche in partenariato con altre istituzioni pubbliche e private, a bandi per l'accesso a fondi europei e internazionali;
    i) predispone ogni anno, d'intesa col Consiglio superiore Beni culturali e paesaggistici, un Piano nazionale per l'Educazione al patrimonio culturale che abbia ad oggetto la conoscenza del patrimonio stesso e della sua funzione civile; il piano e' attuato anche mediante apposite convenzioni con le Regioni, gli enti locali, le universita' ed enti senza scopo di lucro che operano nei settori di competenza del Ministero;
    l) coordina le iniziative atte ad assicurare la catalogazione del patrimonio culturale, ai sensi dell'articolo 17 del Codice;
    m) predispone annualmente un rapporto sull'attuazione dell'articolo 9 della Costituzione;
    n) cura il coordinamento del sistema dei servizi educativi, di comunicazione, di divulgazione e promozione ai sensi degli articoli 118 e 119 del Codice attraverso il Centro per i servizi educativi, anche in relazione al pubblico con disabilita';
    o) cura la promozione della conoscenza del patrimonio culturale, in ambito locale, nazionale ed internazionale, anche mediante apposite campagne integrate di informazione, con riferimento a realta' territoriali definite o a percorsi culturali determinati, la cui definizione ed i cui contenuti sono elaborati d'intesa con le direzioni generali competenti e gli uffici cui sono affidati in consegna i vari istituti e luoghi della cultura coinvolti nelle iniziative promozionali. Le campagne informative possono riguardare anche istituti e luoghi della cultura pertinenti ad altri soggetti, pubblici o privati, previa intesa con gli interessati;
    p) coordina, raccordandosi con la Direzione generale Archivi, l'attivita' delle scuole di archivistica istituite presso gli archivi di Stato;
    q) fornisce, per le materie di competenza, il supporto e la consulenza tecnico-scientifica agli uffici periferici del Ministero;
    r) collabora con gli Istituti di cultura italiani all'estero al fine di promuovere la conoscenza del patrimonio culturale della Nazione;
    s) cura la tenuta e l'aggiornamento degli elenchi previsti dagli articoli 29 e 182 del Codice per la professionalita' di restauratore, nonche' degli elenchi di cui all'articolo 9-bis del Codice; cura altresi' i procedimenti relativi all'accreditamento degli istituti di formazione dei restauratori;
    t) cura, raccordandosi con la Direzione generale Archeologia, la tenuta e il funzionamento dell'elenco, disciplinato dal decreto ministeriale 20 marzo 2009, degli istituti e dei dipartimenti archeologici universitari, nonche' dei soggetti in possesso di diploma di laurea e specializzazione in archeologia o di dottorato di ricerca in archeologia di cui all'articolo 95 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e successive modificazioni;
    u) redige e cura l'aggiornamento di appositi elenchi degli ispettori onorari;
    v) coordina le attivita' di studio e di ricerca attraverso un apposito ufficio studi.

3. La Direzione generale Educazione e ricerca svolge le funzioni di coordinamento e indirizzo e, d'intesa con la Direzione generale Bilancio, di vigilanza, sull'Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, sull'Istituto superiore per la conservazione e il restauro, sull'Opificio delle pietre dure e sull'Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario. La Direzione generale assegna, altresi', d'intesa con la Direzione generale Organizzazione e la Direzione generale Bilancio, le risorse umane e strumentali ai suddetti Istituti.

4. La Direzione generale Educazione e ricerca costituisce centro di responsabilita' amministrativa ai sensi dell'articolo 21, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e successive modificazioni, ed e' responsabile per l'attuazione dei piani gestionali di competenza della stessa.

5. La Direzione generale Educazione e ricerca si articola in cinque uffici dirigenziali di livello non generale, compresi l'Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, l'Istituto superiore per la conservazione e il restauro, l'Opificio delle pietre dure e l'Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario, individuati ai sensi dell'articolo 17, comma 4-bis, lettera e), della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, e dell'articolo 4, commi 4 e 4-bis, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni.

(Art. 13 del DPCM 29 agosto 2014, n. 171)
 


Servizio I
Ufficio studi

Dirigente: arch. Pia PETRANGELI
Email: dg-er.servizio1@beniculturali.it; PEC: mbac-dg-er.servizio1@mailcert.beniculturali.it
Affari generali, contenzioso, programmazione bilancio e personale — Elaborazione di direttive e circolari esplicative nelle materie di competenza della Direzione generale —Predisposizione degli elementi ai fini della elaborazione di atti normativi e della risposta agli atti parlamentari di indirizzo, controllo e sindacato ispettivo nel settore di competenza della Direzione generale — Rapporti con la Corte dei conti — Raccordo con l' 0.I.V. in relazione alle attribuzioni dello stesso ed alle attività di competenza della Direzione generale — Supporto al Direttore generale per l'indirizzo e la vigilanza sull'Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, l'Istituto superiore per la conservazione e il restauro, l'Opificio delle pietre dure e l'Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario — Adempimento e monitoraggio degli obblighi di pubblicità e trasparenza per le attività della Direzione generale.
Attività di studio e di ricerca negli ambiti di competenza del Ministero, anche tramite gli Istituti afferenti alla Direzione generale — Formazione e aggiornamento professionale del personale del Ministero — Promozione di iniziative e programmi formativi di ogni ordine e grado in materia di beni e attività culturali e turismo, anche per il tramite degli Istituti afferenti alla Direzione generale, il riordino di scuole esistenti e/o l'attivazione di apposite scuole, nonché attraverso la collaborazione con enti pubblici e privati — Promozione di iniziative formative, inclusi stages e tirocini, di livello universitario e post-universitario —Rapporti con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, con gli Enti di ricerca da esso vigilati, con le università e con enti e organismi di formazione e di ricerca italiani o esteri per attività formative e di ricerca, nonché per il riconoscimento dei relativi titoli, laddove si applichi — Coordinamento delle attività delle scuole afferenti al Ministero —Promozione della conoscenza, dello studio, della ricerca, della divulgazione e della catalogazione del patrimonio culturale — Promozione di attività di studio e ricerca nei settori dei competenza del Ministero, anche mediante convenzioni con istituti della cultura pubblici e privati, quali archivi, biblioteche e musei,
Supporto al Direttore generale per la redazione del Rapporto sull'attuazione dell'articolo 9 della Costituzione e del Piano Nazionale per l'Educazione al patrimonio culturale — Tenuta e aggiornamento degli elenchi di cui all'art. 12, comma 2, lettere s), t) e u), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 29 agosto 2014, n. 171 — Supporto al Direttore generale nelle funzioni ad esso attribuite ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 agosto 2014, n. 171, ivi incluso il coordinamento degli Istituti afferenti alla Direzione generale.

(All. n. 3 del DM 27 novembre 2014)
 



Info:

Direttore: arch. Francesco SCOPPOLA
Comune: Roma
Indirizzo: Via Milano, 76
CAP: 00184
Provincia: RM
Regione: Lazio
Telefono: +39 0667231 (centralino) 0648291203
Email: dg-er@beniculturali.it
Email certificata: mbac-dg-er@mailcert.beniculturali.it
Sito web: http://www.dger.beniculturali.it/

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 27-11-2017 15:28:53 | Rif: 140386


Id Asset: 140386 Generata il: Mon Nov 27 15:29:01 CET 2017 Tempo di esecuzione: 33 Categoria: Struttura organizzativa (258)