Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma


World press photo

Burhan Ozbilici, An Assassination in Turkey
Burhan Ozbilici, An Assassination in Turkey
Stampa
La mostra fotogiornalistica internazionale World Press Photo apre la seconda edizione al Museo Pignatelli a Napoli, organizzata dalla società Cime in collaborazione con il Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente. Il vincitore assoluto del concorso per il 2017 è Burhan Ozbilici di Associated Press con la sua An Assassination in Turkey - Mevlüt Mert Alt?nta. La foto scattata ad Ankara il 19 dicembre 2016, durante l’inaugurazione di una mostra, ritrae un poliziotto immortalato pochi istanti dopo aver sparato all’ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov. Ogni anno una giuria internazionale valuta e seleziona circa 80.000 scatti di 6.000 fotoreporter, le 150 migliori immagini compongono la mostra, apprezzata da milioni di visitatori in cento città di 45 Paesi del mondo. Le foto sono pubblicate su alcune delle testate internazionali più prestigiose, come Time, Le Monde, New York Times, The Guardian, National Geographic, la mostra rappresenta un viaggio per immagini tra gli avvenimenti più rilevanti del nostro tempo. I 150 scatti dei fotoreporter di tutto il mondo selezionati dalla giuria World Press Photo saranno esposti a Villa Pignatelli di Napoli - Casa della fotografia fino al 7 gennaio. Migliaia di fotoreporter ogni anno si contendono il titolo World Press Photo nelle diverse categorie (general news, spot news, contemporary issues, daily life, portraits, nature, sports). Tra tutte le foto, che rappresentano istanti della realtà quotidiana giornalisticamente più rilevanti viene poi scelta una unica foto vincitrice del premio fotogiornalistico WPP, uno dei più importanti al mondo. Gli scatti vengono selezionati da una giuria internazionale che cambia ad ogni edizione, i cui membri vengono nominati dal direttore del WPP Lars Boering. La giuria si riunisce ad Amsterdam e vota con scrutinio segreto finché una foto non ottiene sei preferenze, aggiudicandosi così il premio. La Fondazione World Press Photo è stata fondata nel 1955 da un gruppo di fotografi olandesi. Si tratta di una delle principali associazioni internazionali per lo sviluppo e la promozione del lavoro dei fotogiornalisti, con una serie di attività e iniziative internazionali. I fondatori hanno dato via a un concorso annuale che dalla sua prima edizione è cresciuto costantemente fino a diventare il premio più prestigioso del fotogiornalismo e della narrazione fotografica, con oltre 80mila scatti inviati da fotoreporter professionisti di tutto il mondo. Libertà di informazione, di ricerca, di espressione sono oggi più importanti che mai, soprattutto nell'ambito del fotogiornalismo di qualità. L’obiettivo primario della Fondazione è sostenere la fotografia professionale su scala internazionale, stimolare gli sviluppi del fotogiornalismo, incoraggiare il trasferimento delle conoscenze, favorire lo sviluppo di elevati standard professionali nel fotogiornalismo e promuovere uno scambio libero e senza restrizioni di informazioni. La mostra è organizzata con il sostegno del brand Lancia Ypsilon del Gruppo FCA che ha scelto di investire in questo progetto, animato dall’attitudine alla sperimentazione creativa e all'esplorazione di nuovi territori di comunicazione


Redattore: SIMONETTA GOLIA

Informazioni Evento:


Data Inizio: 06 dicembre 2017
Data Fine: 07 gennaio 2018
Costo del biglietto: 7,50 € mostra e museo; 5,00 € museo; 2,00 € ingresso al giardino
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Napoli, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze
Orario: Lun. – ven. 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16); Sab. e dom.: 10.00 – 21.00 (ultimo ingresso ore 20); Domenica 24 e 31 dicembre: 10,00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16)
Telefono: +39 081 669675
E-mail: pm-cam.pignatelli@beniculturali.it


Dove:

 
Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze
Proprietà: Ente MiBAC
Indirizzo: Riviera di Chiaia, 200 80121 - Napoli (NA)
Telefono: +39 81 7612356, +39 081 669675 Fax: +39 81 7612356, +39 081 669675
E-mail: pm-cam.pignatelli@beniculturali.it
Sito web


XML

   World press photo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 07-12-2017 13:00:28 | Rif: 180565


Id Asset: 180565 Generata il: Fri Dec 08 07:51:03 CET 2017 Tempo di esecuzione: 106 Categoria: Eventi (661)
CmsInclude=138 Global=162