Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma


Il MiBAC alla Borsa mediterranea del turismo archeologico

XIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico
XIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico
Stampa
Anche quest’anno il MiBAC partecipa alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico con il tema “Archeologia: tutela, fruizione e valorizzazione” che vuole ribadire l’importanza di questo trinomio in cui ciascun elemento è strettamente legato all’altro.

L’intento è quello di affrontare le tematiche legate ad una corretta conservazione, tutela e gestione del patrimonio archeologico che ne permettano una fruizione allargata e diffusa.
L’obiettivo, dunque, non è solo la conservazione nel tempo dell’immenso patrimonio italiano, ma anche l’aspetto economico e turistico ad esso collegato. In particolare, l’analisi riguarda l’entità e la qualità delle risorse potenzialmente disponibili nelle aree geografiche interessate, soprattutto in quelle economicamente svantaggiate.

L’Italia, infatti, presenta una straordinaria varietà di siti archeologici di assoluto rilievo dal punto di vista culturale e scientifico che, fatta eccezione per alcune aree di chiara fama, sono scarsamente conosciute e valorizzate.

In questa direzione, da molti anni, il MiBAC è impegnato attivamente nelle politiche di riqualificazione dei beni tutelati, soprattutto attraverso l’introduzione di attività innovative ed iniziative imprenditoriali che hanno l’obiettivo di arricchire l’offerta culturale dei siti archeologici, migliorare i servizi e l’accessibilità fisica dei luoghi, contribuire alla destagionalizzazione del turismo culturale e incrementare le opportunità occupazionali ed economiche.

Durante la manifestazione, nello stand istituzionale, saranno presenti oltre alle Soprintendenze per i beni archeologici del MiBAC, anche realtà imprenditoriali con progetti che utilizzano strumenti e prodotti tecnologici capaci di incuriosire e semplificare la comprensione dei contenuti culturali.

Tra questi:


  • la ricostruzione in 3D della Tomba dei Rilievi di Cerveteri a cura della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria Meridionale, realizzata dalla Techvision sistemi multimediali, che prendendo come punto di partenza fotografie di riferimento, ha ricomposto le superfici in 3D della struttura generale della tomba, nonché i dettagli dei decori che la rendono così particolare: migliaia di poligoni mostrano ogni aspetto dell’ambiente;
  • un progetto di valorizzazione, divulgazione, conoscenza, catalogazione e informatizzazione del patrimonio culturale attraverso l’acquisizione millimetrica e cromatica del bene, a cura della società Tecno Art. Si tratta di una piattaforma tridimensionale che, attraverso pochi e chiari comandi, permette a qualsiasi tipologia di utente e con supporti differenti (pc, tablet, smartphone) di muoversi, conoscere, interrogare, esplorare monumenti, musei e siti archeologici;
  • un video stereografico, a cura del Consorzio Cultura e Innovazione di Crotone e della Infobyte di Roma, realizzato in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, relativo all’area archeologica di Crotone ed uno show autostereografico dedicato ai reperti esposti al Museo del Parco Archeologico e al Museo Archeologico cittadino.
  • Culturando, a cura della società GiEffe: Culturando-GV (Information Point per i Beni Culturali) e Culturando-DS (Digital Signage e IPTV per i Beni Culturali), una famiglia di sofisticati totem pensati e realizzati per soddisfare le nuove esigenze dei diversi siti dei beni culturali e architettonici, quali Biblioteche, Musei, Siti Archeologici, Castelli, Parchi. Le informazioni vengono aggiornate in tempo reale in modo tale che i visitatori possano ricevere delle notizie relative al luogo che stanno visitando e a quelli limitrofi, agli orari di accesso, ai prezzi, ai trasporti, notizie ANSA, informazioni meteo, ecc.

Di particolare rilievo sono la mostra “Le macerie rivelano”, in cui saranno esposti i più rappresentativi reperti archeologici provenienti dalla Basilica di Collemaggio e dalla Chiesa di Santa Maria Paganica del centro storico dell’Aquila: le operazioni di recupero sono state effettuate dall’Ufficio del Vice-commissario delegato per la tutela dei Beni Culturali - Dipartimento della Protezione Civile e Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la mostra sul ritrovamento e il restauro delle sculture di Monte’e Prama, in provincia di Oristano, ritrovate nel 1974, a cura della Soprintendenza per i Beni Archeologici per le Province di Sassari e Nuoro.

La Promo PA Fondazione porterà all’attenzione del pubblico i risultati emersi da Lu.Be.C. 2010 “Una finestra virtuale sul futuro dei beni culturali”, presentando un’ampia sintesi dei progetti innovativi che applicano l'ICT - Information, Communication, Technology - alla valorizzazione del patrimonio culturale per il marketing turistico – territoriale.

Infine, il 20 novembre dalle 10.30 alle 12.30, presso la sala Saturno, si terrà un importante convegno organizzato dalla Direzione Generale per la valorizzazione sul tema “Il patrimonio culturale come diritto”.
L’incontro, che vedrà la partecipazione di rappresentanti del mondo culturale, politico e istituzionale, affronterà le tematiche legate alla valorizzazione intesa come diritto di accesso al patrimonio culturale.


Per maggiori informazioni www.borsaturismo.com


Redattore: RENZO DE SIMONE

Informazioni Evento:


Data Inizio: 18 novembre 2010
Data Fine: 21 novembre 2010
Luogo: Capaccio, Centro Espositivo Ariston di Paestum
E-mail:
Sito web


Documentazione:

Comunicato stampa
(documento in formato pdf, peso 390 Kb, data ultimo aggiornamento: 08 ottobre 2010)

Programma
(documento in formato zip, peso 106 Kb, data ultimo aggiornamento: 17 novembre 2010)




Link:

Link Galleria Fotografica
(link esterno al sito - www.fotoweb.beniculturali.it)




Dove:

 
Centro Espositivo Ariston di Paestum
Città: Capaccio
Provincia: SA
Regione: Campania


XML

   Il MiBAC alla Borsa mediterranea del turismo archeologico

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 02-02-2012 09:33:19 | Rif: 80025


Id Asset: 80025 Generata il: Mon Aug 21 17:05:43 CEST 2017 Tempo di esecuzione: 83 Categoria: Eventi (661)
CmsInclude=98 Global=108