Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma


«La lima che sottile incide» La letteratura del ‘900 nell’opera xilografica di Schialvino & Verna

Il profumo di glicine
Il profumo di glicine
Stampa
Inaugurazione: 13 maggio 2016 - ore 17.30

Gianfranco Schialvino e Gianni Verna, maestri incisori piemontesi di fama internazionale, fondatori nel 1987 dell'associazione "La Nuova Xilografia", hanno saputo promuovere questa antica tecnica di stampa su legno da Stoccolma a Montreal, da Edimburgo a Buenos Aires, attraverso mostre, conferenze, seminari e corsi di insegnamento. La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, nell'ambito del progetto di valorizzazione delle sue collezioni contemporanee Spazi900 e in occasione del Maggio dei Libri 2016, dedica all'arte di Schialvino e Verna, e al loro significativo rapporto con la letteratura del Novecento, l'esposizione «La lima che sottile incide». La letteratura del ‘900 nell'opera xilografica di Schialvino & Verna (visitabile dal 13 maggio al 15 luglio, lun-ven 10-18, sab 10-13, ingresso gratuito), a cura del Direttore della Biblioteca Nazionale Andrea De Pasquale, che si inaugura presso la Sala 1 della BNCR venerdì 13 maggio alle ore 17.30.
La lima che sottile incide indaga per la prima volta, in modo organico, il profondo legame tra le creazioni di Schialvino e Verna e la letteratura del Novecento, cifra stilistica di questo «operativo cenacolo a due», come ebbe a definirlo il critico Angelo Dragone. Il ciclo delle 70 xilografie esposte, molte delle quali inedite, raccontano infatti il particolare sguardo sul Novecento di Schialvino e Verna, che manifestano grazie all'opera xilografica la loro spontanea predilezione verso 5 autori, cui dedicano un ritratto realizzato per l'occasione: d'Annunzio, Gozzano, Montale, Pasolini, Morante.

Dalla lettura dei testi letterari, da precisi versi, da puntuali parole, prendono vita le xilografie, che con un linguaggio differente rivisitano in modo del tutto originale le opere degli scrittori. Quattro dei cinque autori esposti lungo il percorso sono già tutti presenti nell'area museale Spazi900, i cui due fulcri principali sono dedicati a Morante e Pasolini, mentre la Galleria degli scrittori si apre con d'Annunzio e include nel suo percorso Montale. L'unica eccezione è Gozzano. Al poeta de I colloqui, nell'anno in cui ricorre il centenario della morte (Torino, 9 agosto 1916), la Biblioteca Nazionale dedica una sezione speciale dove vengono presentati per la prima volta documenti autografi, tra cui una cartolina postale e un biglietto indirizzati al giornalista Domenico Oliva, prime edizioni, poesie apparse in rivista, conservati presso l'Istituto.

Ad accompagnare il ciclo delle xilografie vi è poi «Smens», la rivista fondata dai due artisti nel 1997, che ha visto negli anni la pubblicazione di 11 numeri. «Smens» racchiude il senso del lavoro di Schialvino e Verna: interamente composta a mano su caratteri mobili, fa dialogare nella stessa pagina il testo scritto e l'opera xilografica, divenendo così luogo ideale di incontro di una pluralità di voci, tra cui un ruolo di primo piano spetta nuovamente alla letteratura. Infatti tra i collaboratori più assidui si incontrano i nomi di Nico Orengo e Guido Ceronetti. La lima che sottile incide è, inoltre, corredata da un catalogo, pubblicato nella collana editoriale della Biblioteca "Spazi900", dove vengono riprodotte tutte le xilografie esposte che, insieme agli 11 numeri di «Smens», andranno ad arricchire il patrimonio artistico-letterario della Biblioteca grazie alla preziosa donazione da parte di Schialvino e Verna. Accompagnano e spiegano il percorso espositivo due saggi, uno dal carattere storico-artistico di Paola Puglisi, uno dal taglio storico-letterario di Eleonora Cardinale, che cura anche l'appendice dedicata al poeta de I colloqui.

Gianfranco Schialvino è nato a Pont Canavese, Torino, nel 1948. Allievo di Tullio Alemanni, si laurea in Lettere all'Università di Torino con Massimo Mila. Vive dal 1994 a Rivarolo Canavese, dove ha allestito un laboratorio con antichi torchi e stampa incisioni e libri d'arte, alcuni in catalogo alla Biblioteca Ambrosiana e nelle Biblioteche nazionali di Parigi, Londra, Amsterdam, Bilbao. Socio dell'Associazione Piemontese Arte, è stato socio dell'Associazione Incisori Veneti fino al suo scioglimento nel 2012. Collabora col quotidiano «La Stampa». Sue opere nelle collezioni di: Gam, Torino; Bibliothèque Nationale, Parigi; Biblioteca Ambrosiana, Milano; Apdo, Bilbao; Gabinetto delle stampe degli Uffizi; Victoria and Albert Museum, Londra; MoMA, New York; Calcografia Nazionale, Madrid; Biblioteca Apostolica Vaticana; Museo Nacional del Grabado, Buenos Aires; Biblioteca Estense, Modena; Biblioteca Nazionale, Firenze; Civica Raccolta Stampe Bertarelli, Milano.

Gianni Verna è nato a Torino il 18 di novembre del 1942. Diplomato all'Accademia Albertina di Torino, allievo di Francesco Casorati per la pittura e di Francesco Franco per la grafica. Ha tenuto corsi di xilografia presso la Scuola Internazionale di specializzazione per la grafica d'Arte il Bisonte di Firenze. Per anni si dedica alla calcografia scegliendo infine la xilografia come mezzo espressivo. Sue opere nelle collezioni di: Gam, Torino; Bibliothèque Nationale,Parigi; Gabinetto delle Stampe degli Uffizi, Firenze; Museo della Xilografia, Carpi;Istituto Nazionale per la Grafica, Roma; Biblioteca Apostolica Vaticana, Città del Vaticano; Museo Nacional del Grabado, Buenos Aires; Biblioteca Estense, Modena; Biblioteca Nazionale, Firenze; Civica Raccolta Stampe Bertarelli, Milano; Cabinet des Estampes et des Dessins, Liegi; Casa Leopardi,
Recanati.
 
La mostra resterà aperta dal
13 maggio al 16 luglio 2016
 
Orario di apertura della mostra
Lunedì-Venerdì 10.00-18.00 
Sabato 10.00-13.00
 
 
Info
06 4989352/344
bnc-rm.ufficiostampa@beniculturali.it


Redattore: ARTURO FERRARI

Informazioni Evento:


Data Inizio: 13 maggio 2016
Data Fine: 16 luglio 2016
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Roma, Bibblioteca Nazionale Centrale di Roma
Indirizzo: Viale Castro Pretorio, 105
Città: Roma
Provincia: RM
Regione: Lazio
Orario: Lunedì-Venerdì 10.00-18.00 Sbato 10.00-13.00
Telefono: 064989344
E-mail: bnc-rm.ufficiostampa@beniculturali.it
Sito web


Dove:

 
Bibblioteca Nazionale Centrale di Roma
Città: Roma
Indirizzo: Viale Castro Pretorio, 105
Provincia: RM
Regione: Lazio


XML

   «La lima che sottile incide» La letteratura del ‘900 nell’opera xilografica di Schialvino & Verna

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 09-05-2016 13:16:32 | Rif: 161672


Id Asset: 161672 Generata il: Wed Aug 23 06:53:39 CEST 2017 Tempo di esecuzione: 57 Categoria: Eventi (661)
CmsInclude=67 Global=75