Particolare stilizzato della cupola del Pantheon, Roma


FORUM-PA

Stampa
“Più efficienza nella gestione, più efficacia nella missione”
Con questo obiettivo il Dipartimento per la Ricerca, l’Innovazione e l’Organizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali, risultato della riforma organizzativa del 2004 e ancora unico nella pubblica amministrazione, elabora strategie, sviluppa progetti, svolge funzioni e offre servizi trasversali a tutti i settori, con una forte connotazione di ricerca e tecnologia ma anche di promozione, comunicazione, organizzazione delle risorse umane e materiali. Al Dipartimento afferiscono la Direzione Generale per gli Affari Generali, il Bilancio, le Risorse Umane e la Formazione e la Direzione Generale per l’Innovazione Tecnologica e la Promozione.
Il Dipartimento è organizzato in quattro servizi dirigenziali e cinque Istituti di ricerca, documentazione e alta formazione: l’Istituto Centrale per il Restauro, l’Opificio delle Pietre Dure e l’Istituto per la Patologia del Libro, il Centro di Fotoriproduzione Legatoria e Restauro, l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione.
Accanto alle competenze più innovative nel settore delle tecnologie e della promozione si affiancano le aree di riconosciuta eccellenza nelle attività di ricerca e formazione nel campo della diagnostica e del restauro e le aree volte a migliorare le capacità delle risorse professionali disponibili e a fornire strumenti e metodi per un efficace utilizzo delle risorse finanziarie con la connessa attività di controllo.
Nella nuova struttura organizzativa viene riconosciuto il ruolo rilevante dell’informazione pubblica e della comunicazione.
Tra le priorità di una Pubblica Amministrazione moderna ed efficiente emerge infatti il dovere di informare i cittadini sui servizi di cui possono usufruire, sulle iniziative in corso e sulle modalità, le responsabilità e i costi delle attività amministrative.
Nel campo dell’innovazione e della promozione il momento informativo assume una valenza strategica, perché si rapporta con iniziative, progetti e attività che vedono collegata l’efficacia proprio alla diffusione dell’informazione e al suo recepimento da parte di tutte le strutture interessate.
E’ pertanto importante associare ai più rilevanti progetti una adeguata fase di informazione/sensibilizzazione, volta all’interno dell’Amministrazione ma soprattutto all’esterno.
Si tratta peraltro di un’azione non limitata alla sola area dell’innovazione e della promozione, bensì di supporto trasversale intersettoriale che il Dipartimento svolge per tutto il Ministero, in quanto la stessa missione istituzionale (tutela, conservazione, valorizzazione) assume forza se supportata da una adeguata campagna di informazione e di disseminazione.
Il piano di comunicazione traccia le linee strategiche e delinea le attività che si intende perseguire annualmente. Esso si compone di moduli diversi, anche disomogenei ma nel complesso concorrenti al raggiungimento dell’unico obiettivo di fornire informazioni al maggior numero possibile di cittadini e utenti.
• la partecipazione a manifestazioni nazionali; l’organizzazione di Eventi istituzionali e di iniziative speciali; l’allestimento di campagne di comunicazione; la redazione di notiziari culturali; la predisposizione di prodotti editoriali;
• l’intensificazione delle relazioni con i media per la promozione delle iniziative del MiBAC;
• la ridefinizione e l’aggiornamento della comunicazione web, potenziando il servizio verso i media e verso i cittadini tramite il sito www.beniculturali.it e incrementando le attività del quotidiano online www.culturalweb.it;
• il consolidamento dei rapporti con i cittadini attraverso il numero verde 800 99 11 99, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, i servizi di SMS e MMS che, tramite l’invio di un messaggio al 339.99.11.99 al costo di un normale SMS, consentono agli utenti di conoscere orari, indirizzi e costo del biglietto dei principali monumenti e musei.
Nell’ambito del Dipartimento la Direzione generale per l’innovazione tecnologica e la promozione sta realizzando inoltre progetti strategici come la Rete Fonia/dati/immagini, la Posta elettronica, la Firma digitale, il Portale della cultura Italiana, con la valorizzazione di tutti i prodotti digitali concernenti il patrimonio e le attività e con l’incremento del numero e della qualità dei siti web; con l’Ufficio Studi e con la collaborazione di istituti pilota sta progettando la Carta dei Servizi Culturali. Sta cooperando alla ridefinizione delle norme per il miglioramento dei servizi di accoglienza nelle sedi espositive e per l’attuazione del Codice per quanto concerne la partecipazione dei privati alla valorizzazione del patrimonio culturale.
Con una maggiore accessibilità telematica alle informazioni e ai contenuti digitali e agli iter dei procedimenti amministrativi (progetto di workflow) viene infine garantita più trasparenza sulle attività dell’amministrazione.



Informazioni Evento:


Data Inizio: 09 maggio 2005
Data Fine: 13 maggio 2005
Luogo: Roma - Fiera
E-mail:


Documentazione:

Opuscolo di 80 pagine PUBBLICAZIONE OPUSCOLO Forum2005
(documento in formato pdf, peso 384 Kb, data ultimo aggiornamento: 27 novembre 2008)




Link:

Link Galleria Fotografica
(link esterno al sito - www.fotoweb.beniculturali.it)



Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma
Numero Verde: 800 99 11 99    URP: (+39) 066723.5338 .5339 .5340 .5283    Centralino MiBACT: (+39) 06.6723.1     scrivi al MiBAC

Valida questa pagina con gli strumenti del W3C © 2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Ultimo aggiornamento 26-02-2009 11:21:43 | Rif: 699


Id Asset: 699 Generata il: Wed Aug 23 00:23:20 CEST 2017 Tempo di esecuzione: 52 Categoria: Archivio (240)